ScriabinLa musica si eleva oltre i confini del linguaggio e della cultura, benchè è nel linguaggio e nella cultura che ha origine. Essa soddisfa il bisogno di armonia ed esprime la gamma delle emozioni, dalla disperazione alla gioia, trasportandoci verso lo splendente sole dell'illuminazione. Ho sempre amato la musica e credo che essa sia un mezzo privilegiato per diffondere cultura e migliorare le relazioni umane.

In questo senso, la musica di Alexander Scriabin rappresenta per me, sin dal primo momento in cui l'ho ascoltata, la testimonianza delle mie convinzioni. La varietà estrema dello stile di Scriabin e la ricchezza della sua produzione, la profondità della sua concezione della vita con la sua peculiarità visionaria, mi hanno spinto a conoscere meglio questo grande compositore. La scoperta successiva della bellezza delle sue dieci sonate per pianoforte mi ha fatto decidere di impararle ed eseguirle integralmente.

Sebbene il mio primo concerto interamente dedicato a Scriabin risalga al 2002 per una mia perfomance in Germania, ed io abbia quasi sempre incluso un suo brano nei miei programmi, l'inizio ufficiale dell'esecuzione integrale delle sonate riguarda il mio primo recital come candidato al Dottorato in Arti Musicali presso l'Università del Maryland, nel 2004, a College Park. Da allora, ho spesso suonato concerti interamente Scriabiniani ed ho in programma di farlo ancora.

Le composizioni di Scriabin spaziano dal gusto della tessitura Chopiniana dei suoi lavori giovanili alle intense atmosfere mistiche dei suoi lavori della maturità. Spero che, attraverso la mia passione ed il mio impegno per la sua musica, sempre più persone possano esplorare ed amare le magnifiche creazioni di Scriabin.

Progetto Scriabin